FILTRA BIRRE ARTIGIANALI

Birre non filtrate

Vendita Birra Artigianale non filtrata

Con il termine birre non filtrate, intendiamo tutte quelle birre a cui non è stato praticato il processo della filtrazione, rimanendo pertanto intatta la parte di lieviti usati per la sua produzione.

Queste birre hanno un colore torbido, e un sapore molto importante e intenso. Tra le birre Non filtrate troviamo: le classiche Weisse tedesche, le Keller, le Blanche, e anche altre birre bionde più classiche a cui non viene eseguita la microfiltrazione per scelta del mastro birraio.

Ecco la nostra selezione di birre non filtrate

Visualizzazione di 1-12 di 79 risultati

Visualizzazione di 1-12 di 79 risultati

Caratteristiche delle Birre artigianali non filtrate

Le birre artigianali non filtrate sono birre non pastorizzate e non filtrate che mantengono tutti i lieviti e i sedimenti naturali presenti durante il processo di fermentazione. Ciò dà loro un gusto unico e intenso, con una maggiore complessità rispetto alle birre filtrate.

Una delle caratteristiche più distintive delle birre non filtrate è la loro natura viva e in evoluzione. I lieviti presenti nella birra continuano a fermentare anche dopo la confezione, causando una leggera variazione nel gusto e nell’aroma nel tempo. Ciò rende ogni bottiglia unica e offre un’esperienza di degustazione sempre diversa.

Inoltre, le birre non filtrate presentano una maggiore quantità di vitamine del gruppo B e probiotici rispetto alle birre filtrate. Questi nutrienti possono aiutare a migliorare la digestione e rafforzare il sistema immunitario.

Le birre non filtrate possono essere classificate in diverse categorie in base al loro stile e al processo di fermentazione. Tra questi troviamo:

  • Birre a fermentazione alta: sono birre che utilizzano lieviti che fermentano a temperature elevate, come le Belgian Ale, che hanno un gusto intenso e speziato.
  • Birre a fermentazione bassa: sono birre che utilizzano lieviti che fermentano a temperature più basse, come la Kölsch o la Hefeweizen, che hanno un gusto delicato e leggero.

Le birre non filtrate sono anche spesso caratterizzate da una maggiore densità e consistenza rispetto alle birre filtrate, a causa della presenza dei sedimenti naturali. Inoltre, possono avere una schiuma più stabile e duratura, poiché i lieviti presenti nella birra continuano a fermentare e produrre anidride carbonica.

Storia delle Birre artigianali non filtrate

La storia delle birre artigianali non filtrate risale ai tempi antichi, quando le birre venivano prodotte in modo artigianale e non esistevano ancora le tecnologie per filtrare e pastorizzare la birra. Tuttavia, con l’avvento della produzione di massa e l’utilizzo di tecnologie avanzate, le birre non filtrate sono diventate meno comuni e sono state sostituite dalle birre filtrate e pastorizzate.

Negli ultimi decenni, tuttavia, c’è stata una rinascita dell’interesse per le birre artigianali non filtrate, con un aumento della produzione e della popolarità di questo tipo di birra. Ciò è dovuto in gran parte alla crescente domanda di prodotti naturali e non trattati, nonché alla ricerca di esperienze di degustazione uniche e autentiche.

In Europa, le birre non filtrate sono particolarmente popolari in Belgio, dove esistono diverse tradizioni e stili di birre non filtrate, come le Belgian Ale e le Blanche. Inoltre, in Germania, la birra Weizen è un esempio di birra non filtrata, e in Francia le birre non filtrate sono chiamate “brut”

Negli Stati Uniti, l’interesse per le birre non filtrate è aumentato negli ultimi anni, con un aumento della produzione e della popolarità di questo tipo di birra.

Oggi, le birre non filtrate sono disponibili in molte parti del mondo e sono apprezzate da appassionati e intenditori di birra per la loro complessità e unicità. Su Birre da Manicomio è possibile acquistare online una vasta scelta di birre non filtrate di alta qualità, prodotte da birrifici selezionati con cura.

Tipologie di Birre artigianali non filtrate

Ci sono diverse tipologie di birre artigianali non filtrate, ognuna con caratteristiche uniche e distintive. Ecco alcuni esempi comuni:

  • Belgian Ale: originaria del Belgio, questa birra non filtrata presenta una gamma di sapori fruttati e speziati, spesso accompagnati da una leggera acidità. Possono essere di colore dal dorato al marrone scuro e possono avere una gradazione alcolica variabile.
  • Sour Beer: una birra acida e leggermente effervescente, spesso prodotta con l’aggiunta di batteri e lieviti selezionati per conferirle un sapore aspro. Possono essere di colore chiaro o scuro e possono avere una gradazione alcolica variabile.
  • Weizen: originaria della Germania, questa birra non filtrata è prodotta con malto di frumento e lievito di frumento. Ha un sapore morbido e fruttato, accompagnato da una leggera effervescenza. È di colore dorato chiaro e ha una gradazione alcolica moderata.
  • Brut Beer: originaria della Francia, questa birra non filtrata ha una carbonazione molto elevata e un gusto secco e leggermente acido. Le birre brut sono spesso prodotte con l’aggiunta di lieviti selezionati per conferire loro un sapore unico e una carbonazione più elevata.
  • Wit IPA: una birra amara e luppolata, spesso prodotta con l’aggiunta di luppoli selvatici o non filtrati. Possono essere di colore dorato o scuro e possono avere una gradazione alcolica variabile.
  • Keller: molto simili alle weizen, sono delle birre non filtrate più ricche di sapore, dal colore ambrato e dal sentore più “ferroso”

Domande comuni su Birre artigianali non filtrate

Le birre artigianali non filtrate sono una scelta sempre più popolare tra gli appassionati di birra, ma possono anche sollevare alcune domande. Ecco alcune delle domande più comuni su questo tipo di birra:

Cos’è una birra non filtrata?

Una birra non filtrata è una birra che non è stata sottoposta al processo di filtrazione prima di essere imbottigliata o messa in lattina. Questo lascia i lieviti e i sedimenti naturali nella birra, creando un sapore e una consistenza uniche

Quali sono le differenze tra birre filtrate e non filtrate?

Le birre filtrate sono state sottoposte a un processo di filtrazione prima di essere imbottigliate o messe in lattina. Questo processo rimuove i lieviti e i sedimenti naturali dalla birra, creando una birra più limpida e liscia. Le birre non filtrate, al contrario, contengono i lieviti e i sedimenti naturali e possono avere un sapore più intenso e una consistenza più morbida.

Le birre non filtrate sono più sane delle birre filtrate?

Non esiste una risposta univoca a questa domanda, poiché dipende dalle preferenze personali. Tuttavia, alcune persone ritengono che le birre non filtrate contengano più nutrienti e probiotici perché i lieviti e i sedimenti naturali non sono stati rimossi durante il processo di filtrazione.

Le birre non filtrate devono essere conservate in modo diverso rispetto alle birre filtrate?

Sì, le birre non filtrate devono essere conservate con più accortezza.  Le birre non filtrate devono essere conservate in un luogo fresco e al buio per evitare che i lieviti e i sedimenti naturali si attivino nuovamente.

Come si riconoscono le birre non filtrate?

Le birre non filtrate spesso hanno una consistenza più morbida e un colore più opaco rispetto alle birre filtrate. Inoltre, i lieviti e i sedimenti naturali possono essere visibili all’interno della bottiglia o della lattina.

 

Su Birre da Manicomio si trovano le birre non filtrate con caratteristiche ben descritte e si consiglia di leggere attentamente la descrizione del prodotto prima di effettuare un acquisto.

Ricerca per Stile di Birra Artigianale

test987123
error: Content is protected !!